NEWS

“Mio fratello”, il romanzo verità di Giovanni Impastato sabato 8 maggio ad “Un’ora con…”

Articolo 21 . in Brevi, Mafie, Memoria, Sicilia

Articolo 21 propone “Un’ora con… Giovanni Impastato”. Sabato 8 maggio, alle ore 12, evento on line con la la presentazione del libro “Mio fratello”, alla vigilia del 43esimo anniversario dell’assassinio di Peppino Mio fratello è il romanzo-verità con cui Giovanni Impastato ricostruisce la sua vicenda familiare, nel segno di Peppino. “Ho venticinque anni. Mio fratello ne ha trenta. Dicono, […]

Rosario Livatino “martire della giustizia e indirettamente della fede”

Don Baldo Reina * . in Chiesa, Mafie, Memoria, Sicilia

Il prossimo 9 maggio verrà beatificato il giudice Livatino, barbaramente ucciso dalla “stidda” nel settembre del 1990. Il procedimento canonico non è stato per nulla facile poiché ha dovuto farsi strada tra varie domande, molte delle quali – probabilmente – ancora affiorano e meritano attenzione per capire meglio la scelta della chiesa cattolica di additare […]

Libera Siracusa 7/5: presentazione del libro “Non chiamatele fake news”

Libera Siracusa . in Brevi, Economia, Informazione, Politica, Sicilia, Società

Il coordinamento provinciale di Libera Siracusa e il presidio “Mario Francese” sono lieti di invitarvi alla presentazione del libro “NON CHIAMATELE FAKE NEWS” con l’autrice, Valentina Petrini. Attraverso questo libro è possibile avere un ottimo punto di osservazione sul tema della disinformazione che viaggia attraverso la rete e all’importanza fondamentale del giornalismo come strumento di […]

Catania, “Sotto scacco”, blitz CC con 40 arresti. No al pizzo dell’imprenditore Condorelli

Redazione . in Economia, Giustizia, Mafie, Sicilia

‘Sotto scacco’ della Dda di Catania sfociato nel blitz dei carabinieri del comando provinciale etneo con 40 arresti. Sgominati clan etnei, chiesero il pizzo anche a Condorelli. Il noto imprenditore denunciò. In un messaggio la minaccia: ‘facciamogli un danno, non ha mai pagato’. Il Pd mostra in Aula torroncini Condorelli: ‘tutti con lui’ Una bottiglia piena […]

Il Presidente Mattarella nel 50° anniversario dell’uccisione di Pietro Scaglione e Antonino Lorusso

Quirinale, Ufficio Stampa e Comunicazione . in Brevi, Giustizia, Mafie, Memoria, Sicilia

«Il 5 maggio del 1971 vennero barbaramente uccisi Pietro Scaglione, Procuratore della Repubblica di Palermo, e Antonino Lorusso, Agente di custodia assegnato alla sua scorta. Magistrato integerrimo, dotato di eccezionali capacità professionali e di assoluto rigore civile, il dott. Scaglione si era occupato di indagini particolarmente delicate e complesse. La sua uccisione segnò l’inizio di […]

9 maggio, un filo rosso che lega Forlimpopoli a Cinisi

Libera Forlì Cesena . in Brevi, Emilia-Romagna, Mafie, Memoria, Sicilia

Per non dimenticare e per dare futuro alla memoria, un “filo rosso” che lega Forlimpopoli a Cinisi 9 maggio 1978 Peppino Impastato veniva barbaramente assassinato a Cinisi. Quest’anno, in occasione del 43° anniversario dell’assassinio di Peppino Impastato, non possiamo andare a Cinisi, come consuetudine, per ovvi motivi. Ma l’affetto, l’amicizia e i sogni che ci […]

61 anni fa ucciso Cosimo Cristina perchè descriveva l’arrivo della mafia della droga

Ossigeno per l'Informazione . in Informazione, Mafie, Memoria, Sicilia

Sia d’esempio per i giovani, dice la nipote del giornalista. La sua storia sul sito di Ossigeno “Cercavano la verità” giornalistiuccisi.it Ricorre domani il sessantunesimo anniversario dall’uccisione del giornalista Cosimo Cristina a Termini Imerese (Palermo), un omicidio che è rimasto impunito. È il primo dei 30 giornalisti italiani che hanno perso la vita a causa del […]

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

LaViaLibera

logo Un nuovo progetto editoriale e un bimestrale di Libera e Gruppo Abele, LaViaLibera eredita l'esperienza del mensile Narcomafie, fondato nel 1993 dopo le stragi di Capaci e via D'Amelio.

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link