NEWS

Il cratere

il . Recensioni

cratereDopo anni di contrasto alla criminalità organizzata, qualcosa non ritorna o ci ritorna in maniera violenta.
Il libro di Gianni Solino parte da un fatto di cronaca vero avvenuto un anno fa. Una banda di ragazzini figli di boss entrano in una scuola in pieno giorno per segnare con la loro prepotenza e potenza il territorio. Alcuni di quella scuola erano stati studenti non brillanti e nemmeno recuperati a un agio sociale da programmi scolastici sicuramente per loro poco interessanti.
Per questo la domanda da cui muove il libro è forte: quei ragazzini sono la fine di un mondo o l’inizio di una nuova epoca per la criminalità organizzata che, in un territorio dove lo Stato e i percorsi di legalità sono stati forti e presenti, ha scelto già a  chi affidarsi trovandoli pronti?
Il cratere è il titolo del libro ma indica una zona ben precisa del casalese. Un terra di nessuno o ancora di qualcuno? Dove il contrasto alla criminalità organizzata dello Stato, i percorsi di educazione alla legalità, numerosi ovunque,  intere trasmissioni televisive e inchieste hanno un loro punto di debolezza che rende forte il crimine agli occhi di ragazzini che provengono da contesti non sani?
Le baby gang e i loro riti di affiliazione. Indagare i fenomeni per contrastare meglio il crimine organizzato e soprattutto dare una risposta educativa diversa ai ragazzi. In questo nuovo libro, Gianni Solino continua il suo impegno anche attraverso la scrittura sapendo che si sottrae mano d’opera alla criminalità dando ai giovani opportunità vere e altre.

Gianni Solino
Il cratere
Che fine fanno i ragazzi di camorra?
La Meridiana, Molfetta BA
pagg. 96, € 12,00

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link