NEWS

Torino, Don Ciotti e Padre Solalinde

il . Recensioni

solalIl 18 maggio alle 18.30, il Centro Commensale del Gruppo Abele, Binaria, accoglie don Alejandro Solalinde, il prete messicano che vive sotto scorta per aver denunciato i crimini contro i migranti che cercano di attraversare la frontiera Usa – Messico. Il traffico di esseri umani che interessa i narcotrafficanti che governano quello spicchio di frontiera ha deciso, don Solalinde, di raccontarla in un libro, I narcos mi vogliono morto (Edizioni Emi), di cui discuterà proprio il 18 maggio a Binaria con il presidente del Gruppo Abele e Libera, don Luigi Ciotti.

Ingresso a offerta libera.

Scheda del libro

Scarica la locandina

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link