NEWS

Prima confisca di beni dei boss

di Marika Demaria . in Valle d'Aosta

Il Tribunale di Aosta ha disposto la prima – per la Valle d’Aosta –  confisca di beni riconducibili ad attività illecite. La decisione è stata annunciata ieri, 22 maggio, a seguito del sequestro disposto dal Procuratore aggiunto Alberto Perduca e dal sostituto Giuseppe Riccaboni della Direzione distrettuale antimafia di Torino lo scorso 3 gennaio. I […]

Arresti per tentate estorsioni

di Marika Demaria . in Valle d'Aosta

«La penetrazione delle mafie al Nord è un’emergenza in atto da tempo, rispetto a cui si è maturata una scarsissima consapevolezza. Si tratta di impreparazione, ritardo culturale, miopia, sottovalutazione, distacco aristocratico della gente del Nord verso il pericolo mafioso?». Così ha tuonato il procuratore capo Gian Carlo Caselli in occasione dell’apertura dell’anno giudiziario, a Torino. Frasi […]

Commissione antimafia ad Aosta,
chi va e chi resta

Di Marika Demaria* . in Valle d'Aosta

A poco più di un mese dal termine dei lavori, fissato per il 31 ottobre, la Commissione speciale per l’esame del fenomeno delle infiltrazioni mafiose in Valle d’Aosta insediatasi nel mese di febbraio cambia parte della sua composizione.

Aosta, al via la Commissione regionale contro mafie

Di Marika Demaria . in Valle d'Aosta

Promozione di pratiche amministrative ed interventi normativi atti a controllare e arginare i fenomeni malavitosi, oltre all’individuazione dei settori che risultano essere maggiormente esposti al rischio di infiltrazioni della criminalità organizzata.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

LaViaLibera

logo Un nuovo progetto editoriale e un bimestrale di Libera e Gruppo Abele, LaViaLibera eredita l'esperienza del mensile Narcomafie, fondato nel 1993 dopo le stragi di Capaci e via D'Amelio.

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link