NEWS

Radio Scarp e le donne Rom in carcere

Luca Cereda il . Informazione, Migranti

donne in carcereRadio Scarp, in onda su Radio Marconi, racconta di un’etnia molto chiacchierata ma davvero poco conosciuta. Stiamo parlando dei Rom, uno dei principali gruppi etnici della popolazione relativa LL lingua “romaní”, volgarmente chiamati “gitani” o, in tono più spregevole, “zingari”.

La loro caratteristica principale è quella di non vivere in modo stanziale e questo vivere ai margini delle comunità costituite, ha reso questo popolo oggetto di pregiudizi, luoghi comuni, spesso sfociati anche in persecuzioni.

Parliamo delle donne di etnia Rom in un momento delicato della loro vita, ovvero quando si trovano detenute nell’ala femminile del carcere di San Vittore a Milano e lo facciamo insieme a Paola Rossi che conosce queste donne, i loro usi e costumi, tanto all’esterno quanto all’interno del carcere.

Queste attività di volontariato insieme alle donne di etnia Rom avvicinando in modo concreto, chi sta fuori a chi sta dentro al carcere, interpretano in modo efficace l’articolo 27 della nostra Costituzione che dice che “Le pene  devono tendere alla rieducazione del condannato”.

Radio Scarp, “Amianto, morti di progresso”

Radio Scarp, “Memo Memorie in Movimento”

Radio Scarp, a Casa Abramo ospitalità che genera speranza

Radio Scarp e i giornalisti uccisi in Messico

Radio Scarp, “Con altri occhi”

Radio Scarp intervista la Rete Bonvena

Radio Scarp intervista “Avvocato di strada”

Radio Scarp, “Fiore – Cucina in libertà”

Radio Scarp, “Camorra” un film non convenzionale

Radio Scarp, il contrasto alle droghe a Milano

Radio Scarp, “Mamme per la pelle” contro il razzismo

Radio Scarp, la sfida di Libera Terra

Radio Scarp, Oltre il giornalismo di Giuseppe Fava

Radio Marconi

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link