NEWS

Lampedusa 9/10 novembre: “La frontiera del diritto e il diritto della frontiera”

Redazione il . Brevi, Migranti

lampedusa-9-11-2019‘La frontiera del diritto e il diritto della frontiera. Dieci anni dopo di nuovo insieme a Lampedusa’: questo il tema del convegno che si terrà a Lampedusa, sabato 9 e domenica 10 novembre, presso l’aeroporto – Salone Congressi.

L’appuntamento è promosso da Area democratica per la giustizia e dall’Associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione. Si discuterà di migrazioni ed Europa, dell’attuazione del diritto dell’immigrazione, di una legislazione dell’immigrazione giusta ed efficace e di immigrazione nella cultura, nella storia e nell’informazione. La due giorni si terrà il 9 e 10 novembre nel salone congressi dell’aeroporto a Lampedusa.

Il confronto nasce da un’idea maturata a luglio, quando è stato bloccato l’accesso ai porti italiani alle navi delle Ong, e perfino della Guardia Costiera, che avevano effettuato salvataggi dei naufraghi. Proprio in quei giorni, si è deciso dunque di promuovere una nuova edizione, sempre a Lampedusa, del convegno che Magistratura democratica, Medel e Movimento per la giustizia -Art.3 organizzarono l’11 e il 12 settembre 2009, intitolato appunto ‘La frontiera del diritto e il diritto della frontiera’.

Introdurranno i lavori, sabato 9 novembre alle ore 15, Maria Cristina Ornano, presidente di AreaDG, e Lorenzo Trucco, presidente dell’Asgi. Seguiranno i saluti del Cardinale Francesco Montenegro, vescovo di Agrigento, e del sindaco di Lampedusa, Salvatore Martello.

La prima sessione dedicata al tema ‘Le migrazioni e l’Europa’ sarà presieduta da Giuseppe Salmè, gia’ presidente di sezione della Corte di Cassazione. Seguiranno le relazioni di Valerio Onida, presidente emerito della Corte Costituzionale; Guido Raimondi, già presidente Cedu-consigliere di Corte di Cassazione; Riccardo Clerici, responsabile ufficio legale dell’Alto Commissariato per i rifugiati dell’Onu.

La seconda sessione, ‘Per una legislazione dell’immigrazione giusta ed efficace’, sarà invece presieduta da Lorenzo Trucco, con le relazioni di Alessandro Triulzi, professore di storia dell’Africa presso l’Università degli Studi di Napoli ‘L’Orientale’, Silvia Albano, giudice della sezione immigrazione del Tribunale di Roma, Nazzarena Zorzella, avvocato – componente del comitato di redazione della rivista ‘Diritto, Immigrazione e Cittadinanza’, Fulvio Vassallo Paleologo, Università di Palermo – clinica legale per i diritti umani e Riccardo De Vito, presidente di Magistratura democratica.

Domenica 10 novembre, alle ore 9, si svolgera’ la terza sessione dal titolo ‘L’attuazione del diritto dell’immigrazione’ presieduta da Armando Spataro, ex procuratore della Repubblica di Torino. Sono previste le relazioni di Pietro Bartolo, vice presidente della commissione Libertà civili, Giustizia e Affari interni del Parlamento europeo, Giovanni Pettorino, ammiraglio-comandante della Guardia Costiera, Luigi Patronaggio, procuratore della Repubblica di Agrigento, Luciana Breggia, presidente della sezione immigrazione del Tribunale di Firenze; Giulio Veltri, consigliere della terza sezione del Consiglio di Stato, e Carmine Castaldo, segretario generale di Movimento per la Giustizia-Art.3.

La quarta sessione dal titolo ‘L’immigrazione nella cultura, nella storia e nell’informazione’, presieduta da Domenico Gallo, presidente di sezione della Corte di Cassazione, vedrà le relazioni di Simona Fraudatario, segreteria del Tribunale permanente dei popoli, i giornalisti Gad Lerner e Alessandra Ziniti, Paola Barretta, ricercatrice dell’Osservatorio di Pavia, portavoce di Carta di Roma.

Le conclusioni sono infine affidate ad Eugenio Albamonte, segretario generale di AreaDG, e Luca Masera, professore associato di diritto penale presso l’Università degli studi di Brescia.

Info: https://www.asgi.it/formazione/lampedusa/ 

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link