NEWS

Lecco 13-16 giugno, D(i)ritti in rete

Libera il . Brevi, Giovani, Lombardia

dirttirete2Con i giovani di Amunì, lo sport diventa testimonianza di memoria. Appuntamento a Lecco 13-16 giugno.

Riunisci 25 giovani dell’area penale esterna accompagnati da volontari di Libera e operatori dei servizi USSM, dividi i ragazzi  per formare delle  squadra di calcetto, consegna loro la divisa di gioco dove dietro ogni maglietta è stampata un vittima innocente delle mafie (Graziella Campagna, Bruno Caccia, Rossella Casini, Marcella di Levrano).

Ecco gli ingredienti di D(i)RITTI IN RETE, il torneo di calcetto  che si svolgerà dal 13 al 16 giugno a Lecco. Non è un semplice torneo di calcetto, non è una partita tra amici. E’ qualcosa di più.

Rincorrendo il pallone i 25 giovani sottoposti a procedimento penale da parte dell’Autorità giudiziaria minorile sono protagonisti di quatto giorni dove lo sport si coniuga con la memoria delle vittime delle mafie. Dove il calcio diventa testimonianza di impegno. Dove le regole da seguire sono quelle del calcio sociale.

I ragazzi indosseranno delle divise con i nomi delle vittime innocenti di mafia che nel corso dell’anno hanno conosciuto attraverso le storie e le testimonianze dei familiari. In ritiro non studieranno tattiche di gioco ma incontreranno rappresentanti dei Carabinieri Forestale sui temi di ambiente e tutela del patrimonio ambientale.

Ascolteranno la testimonianza di familiari di vittime delle mafie e giornalisti sportivi e andranno in visita ai beni confiscati alle mafie.

E non importa alla fine chi vince e chi perde. Importante aver dato un calcio alle illegalità e segnato il gol della speranza, della ripartenza. Un gol realizzato con un gioco di squadra.

D(i)Ritti in rete_Lecco 2019

Libera lo sport

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link