NEWS

Bologna 31 maggio “Un diritto del lavoro costituzionalmente orientato”

il . Brevi, Emilia-Romagna, Giustizia

MD Bologna 31 maggio 2019Venerdì 31 maggio a Bologna, presso l’aula “Giorgio Prodi” di Piazza San Giovanni in Monte 2, dalle 14,30 alle 18,30 si terrà il convegno organizzato da Magistratura Democratica e Comma 2, associazione di avvocati giuslavoristi, sul tema del lavoro e dei diritti della Costituzione che regolano la materia, da troppo tempo lasciata alle sole leggi di mercato con risultati per nulla soddisfacenti.

Ne parleranno Avvocati e Magistrati in una serie di confronti a due su alcuni degli aspetti di più scottante attualità. La presenza di voci accademiche garantirà la completezza del confronto e dell’esame della materia.

Introdurranno i lavori Carla Ponterio, giudice della Corte di Cassazione, Alberto Piccinini, avvocato e presidente di Comma2, e Luigi Mariucci, già professore ordinario di diritto del lavoro presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. I dialoghi saranno coordinati dal professore Umberto Romagnoli.

Il primo dialogo, sulle attuali prospettive di riforma, con al centro il tema del salario minimo, sarà tra Carlo Sorgi, presidente della sezione lavoro del Tribunale di Bologna, e Piergiovanni Alleva, avvocato, già professore universitario e consigliere regionale per la lista “L’Altra Emilia Romagna”.

Il secondo dialogo avrà come tema il processo del lavoro e si svolgerà tra Elisabetta Tarquini, giudice presso la Corte di Appello di Firenze, e Silvia Balestro, avvocata giuslavorista, socia AGI (associazione giuslavoristi italiani) e membro di Anolf (associazione che tutela i migranti).

Il terzo confronto tratterà il tema del diritto di critica e della libertà di pensiero dei lavoratori e vedrà come protagonisti il giudice della Corte di Cassazione Roberto Riverso e Carlo Guglielmi, avvocato giuslavorista di Roma, associato a Comma2.

Le conclusioni saranno a cura di Federico Martelloni, professore associato presso l’università di Bologna.

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link