NEWS

Panormus. La scuola adotta la città – XXV edizione

Comune di Palermo il . Brevi, Sicilia

panormus_la-scuola-adotta-la-cittaDopo venticinque anni di “storia”, oggi, con una punta di orgoglio, ci è possibile affermare che la realtà scolastica palermitana, prendendo le mosse dal recupero della memoria e dalla valorizzazione della propria cultura, è stata pioniera di irrinunciabili istanze educative facendo di “Panormus. La scuola adotta la città” un impegno sentito e costante.

A partire dal ruolo inedito che, dalle scuole dell’infanzia alle superiori, bambini e adolescenti hanno svolto come soggetti protagonisti di una cittadinanza attiva – lontano da logiche di competizione – intrecciando memorie, vite ed esperienze diverse, il loro progetto di adozione ha trasformato il territorio in una preziosa risorsa di apprendimento, di sperimentazione, di scambio, di legame, di cimento e di ri-costruzione di un tessuto sociale inclusivo e solidale, attento e responsabile.

Per questa XXV edizione, accanto e trasversalmente ai percorsi diversificati e consolidati di partecipazione, il tema ispiratore sarà: “Palermo, comunità delle donne e del vivere insieme”, per il quale coniugare passato e futuro, due istanze opposte ma non per questo inconciliabili, sarà la sfida dentro cui cimentarsi.

La metafora dell’adozione ci condurrà in una duplice direzione: il recupero della memoria e dell’identità cittadina, attraverso la conoscenza e la fruizione del “bene culturale” e, al contempo, ancorati ad una prospettiva di comunità, di lavoro di rete e di partecipazione attiva, la scoperta di una dimensione poco esplorata o, sino ad ora, appannaggio di pochi: la dimensione femminile.

Partendo dall’esigenza di riconoscere il protagonismo femminile in ogni contesto, dunque anche quello storico e specifico della nostra città, per celebrare il 25° anno si vorrà dare un focus di attenzione particolare alle tante “tracce” di donne che, in ogni tempo, hanno contribuito a rendere Palermo una città migliore.

La nostra “Santuzza”, (tanto cara alle cittadine e ai cittadini palermitani), con la sua vita di nascondimento e per la valenza salvifica della sua vita stessa, più di chiunque incarna il simbolo di tutte quelle donne che, in risposta e all’ombra della propria peculiare vocazione, dal passato più remoto sino ai nostri giorni, sono state e sono “genitrici” di cambiamento, di ricchezza, di risorse nuove, di “eredità ulteriori”.

Per tali premesse, ritrovarsi dentro la propria storia significherà anche, per i nostri studenti, dare omaggio di gratitudine e di onore all’impegno di Alessandra Siragusa che, 25 anni fa, ha creduto nella forza rigenerante e innovativa di questo progetto.

Di seguito sono indicate le date di svolgimento del progetto. L’ambito territoriale di riferimento di ciascun fine settimana sarà comunicato successivamente, così come eventuali variazioni nella agenda.

  • 1° fine settimana: 5-6-7 aprile 2019
  • 2° fine settimana: 12-13-14 aprile 2019
  • 3° fine settimana: 10-11-12 maggio 2019
  • 4° fine settimana: 17-18-19 maggio 2019
  • 5° fine settimana: 24-25-26 maggio 2019
  • Mostra espositiva sull’adozione dell’arte: 21-23 maggio 2019
  • Cerimonia di chiusura: 1° giugno 2019
  • Adozione “a staffetta” di Palazzo delle Aquile: febbraio-maggio 2019

Palermo, i 25 anni de “La scuola adotta la città” dedicati ad Alessandra Siragusa e alla Santuzza, Repubblica TV

Portale Scuola del Comune di Palermo

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link