NEWS

Sulle tracce dell’educazione

il . Recensioni

sulle tracce dell'educazione«L’educazione ha un disperato bisogno di politica. Quella politica che non si esprime con il distacco dalla vita delle persone, ma che, descritta in modo semplice e profondo da Don Milani, è l’arte di venir fuori insieme dai problemi»

Il volume, rivolto soprattutto a chi lavora nel campo educativo, affronta le implicazioni etiche e operative dell’educazione

Un’analisi di quattro ambienti, famiglia, scuola, comunità e politica, che agiscono sulla formazione del singolo. Un intreccio di persone, relazioni e contesti che intervengono simultaneamente sulla crescita dell’individuo.

Interviste, teorie e pratiche per un modello di pedagogia integrale che tenga al centro l’umano, le sue fragilità e la sua storia.

Gli autori
Michele Gagliardo è educatore e responsabile nazionale per la formazione di Libera. Si occupa da anni di politiche educative e giovanili. Ha curato e scritto diverse pubblicazioni e articoli su educazione e prevenzione.

Kristian Caiazza è responsabile del settore Piano Giovani dell’Associazione Gruppo Abele Onlus a Torino. Si occupa dello sviluppo di progetti e interventi educativi in ambito scuola, educativa di strada, politiche sociali e giovanili.

Sulle tracce dell’educazione
Persone, contesti, relazioni
di Kristian Caiazza e Michele Gagliardo
Edizioni Gruppo Abele
L’educazione come relazione interpersonale

Il dispositivo educativo: che cos’è e come funziona
I tre obiettivi per il benessere collettivo: curare la soggettività, le relazioni e gli ambienti di vita
€ 14,00

ISBN: 978-8865791929

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link