NEWS

10 luglio, ore 12: Libero Cinema è online

Cinemovel il . Brevi

cinemovel«I più grandi nemici della mafia sono la cultura e la conoscenza. Il suo miglior amico è l’ignoranza. Proprio quella che vediamo diffondersi anche nel nostro paese come una nuova ideologia e per combatterla anche il cinema può fare la sua parte; l’immagine è l’intuizione più democratica dell’uomo, è per tutti». Ettore Scola

Con a fianco Luigi Ciotti e nel cuore le parole di Ettore Scola, mai così urgenti come in questo momento, prosegue nel 2018 l’impegno di Libero Cinema in Libera Terra. La carovana di cinema itinerante contro le mafie che ogni estate viaggia per la penisola con un furgone attrezzato con le tecnologie digitali. Attrezzature che consentono in poco tempo di allestire spazi cinematografici temporanei all’aperto, scegliendo luoghi simbolici dove montare schermo e proiettore per portare le emozioni del cinema direttamente alle persone e promuovere l’allargamento degli spazi democratici e la cultura della legalità.

On line il 10 luglio, dalle ore 12, Festa Mobile, la presentazione della 13ª edizione del Festival,  ne parleranno Elisabetta Antognoni presidente di Cinemovel, Luigi Ciotti presidente di Libera, Fabrizio Grosoli consulente per la programmazione, Marco Genovese Staff Campi Estate Liberi, Marisa Parmigiani direttrice Fondazione Unipolis, Pierluigi Stefanini presidente Gruppo Unipol e Fondazione Unipolis.

Il cine-furgone, interamente decorato con la grafica del Festival, è già di per sé un evento mentre viaggia per le strade del paese e uno straordinario strumento di comunicazione. Ospita la tecnologia e la troupe del Festival, percorre ogni anno più di 8.000 km portando il suo messaggio nelle piazze, nei parchi, nelle periferie, nelle terre confiscate ai mafiosi e restituite alla legalità.  

Viaggio in Italia di Libero Cinema: dal 17 luglio al 5 agosto la carovana viaggerà per le strade del Paese facendo tappa in Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia. Ogni tappa del Festival è organizzata in stretta collaborazione con le realtà del territorio: associazioni, presidii, cooperative, istituzioni, cittadini responsabili per coinvolgere il maggior numero di cosmocivici, nuovi cittadini del mondo globalizzato convinti che la democrazia si sperimenti nel pubblico confronto, nel bilanciamento delicato fra libertà e regole comuni.
Proiezioni, performance, laboratori, incontri sono le varie attività del Festival di cinema itinerante contro le mafie che propone per ogni serata film di impatto, interesse e riflessione per il pubblico. Alle proiezioni e agli spettacoli di Libero Cinema  – Mafia liquida e Rifiutopoli – assistono anche i tantissimi giovani provenienti da tutt’Italia che partecipano ai campi di Estate Liberi dando vita a un interessante dialogo, confronto, scambio con gli autori presenti e “la meglio gioventù”.
Le tappe autunnali di Libero Cinema si terranno il 5 e il 6 ottobre, a Ferrara per il Festival di Internazionale, e a Parigi per la chiusura del Festival insieme agli Atelier Varan, storico centro di formazione e documentazione audiovisiva.

I campi di Libero Cinema: per l’edizione 2018 del Festival, Cinemovel e Libera propongono due campi tematici di Estate Liberi
30 luglio – 5 agosto / Giardino della Memoria, San Giuseppe Jato (PA) / Vivere un Festival, Valorizzare un Bene
Insieme alla troupe di Libero Cinema i partecipanti sperimenteranno azioni di promozione del Festival sul territorio e produrranno progetti e strategie da mettere in campo per ottenere migliori risultati nel comunicare i beni confiscati e il loro utilizzo.
26 agosto-2 settembre / Genova / Ciak si gira
È il campus che vedrà i partecipanti impegnati nella realizzazione di brevi spot e cortometraggi, entrando in tutte le fasi della narrazione, dall’ideazione al montaggio. Una settimana intensa finalizzata a scoprire, attraverso lo strumento creativo, piccole e grandi storie di riscatto dalla violenza mafiosa, trasformando memoria e impegno in comunicazione visiva.
Tutte le informazioni per  partecipare sul sito www.libera.it

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link