Liberainformazione Le estorsioni a Palermo: chi paga e perché | Liberainformazione

NEWS

Le estorsioni a Palermo: chi paga e perché

Redazione il . Brevi

palermo teatro garibaldiAppuntamento per il 21.04.2018

A ventisette anni dalla storica intervista a Samarcanda a Libero Grassi di Michele Santoro, Addiopizzo promuove un momento di dibattito, confronto e riflessione sul fenomeno estorsivo a Palermo e in provincia.

Chi, perché e in quanti oggi pagano le estorsioni? Chi denuncia a Palermo e perchè?

Sono alcuni dei punti su cui ci si interrogherà il prossimo 21 aprile al Teatro Garibaldi, sede della biennale di arte contemporanea “Manifesta”, dove, oltre l’associazione, alcune vittime di estorsione che hanno trovato la forza e il coraggio di denunciare, interverranno il Prefetto di Palermo, Antonella De Miro e il Procuratore Aggiunto del capoluogo siciliano, Salvatore De Luca.

Il senso dell’iniziativa è quello di scandagliare il fenomeno, analizzandone la diffusione, le sue vecchie e nuove dinamiche criminali, il profilo delle vittime e il contesto in cui maturano denunce e collaborazioni a Palermo nel territorio della provincia.

 

PROGRAMMA / 21.04.2018
Teatro Garibaldi, Palermo
ore 10.00

SALUTI

Roberto Albergoni /Direttore di Manifesta

Alice e Davide Grassi

INTRODUCE

Raffaele Genova / Addiopizzo

RELAZIONE

Daniele Marannano / Addiopizzo

INTERVENTI

Dott.ssa Antonella De Miro /Prefetto di Palermo

Dott. Salvatore De Luca /Procuratore Aggiunto della Repubblica di Palermo

AZIONE SUL TERRITORIO
E METODI DI DENUNCIA

Nino Di Gregorio e Salvatore Caradonna / Addiopizzo

Testimonianze delle vittime

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link