NEWS

18 aprile, “Framing Moro” all’Archivio Centrale dello Stato

Centro documentazione Archivio Flamigni il . Brevi

Aldo MoroIn occasione del quarantesimo anniversario della strage di via Fani, del rapimento e dell’uccisione del presidente della Dc Aldo Moro, il Dipartimento di Scienze umanistiche, Comunicazione e Turismo (DISUCOM) dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo e il Centro documentazione Archivio Flamigni organizzano un convegno di studi presso l’Archivio Centrale dello Stato di Roma, mercoledì 18 aprile 2018, a partire dalle ore 10.

Primo di una serie di iniziative previste dall’accordo di collaborazione scientifica siglato tra il DISUCOM e l’Archivio Flamigni, il convegno FRAMING MORO. I media e la storia: prospettive e ri-costruzioni nei 40 anni del caso Moro intende offrire uno sguardo nuovo e diverso partendo da una prospettiva mediale e chiamando in causa studiosi ed operatori del settore: Miguel Gotor (storico e saggista), Marco Damilano (direttore de L’Espresso), Vincenzo Vita (presidente Aamod); Enrico Menduni (Università degli Studi Roma Tre ), Leonardo Campus (Rai Storia), Tommaso Ausili (fotografo), Daniela Ceselli (sceneggiatrice) e Daniele Timpano (drammaturgo, regista e attore); Sergio Flamigni, Ilaria Moroni e Francesco M. Biscione del Centro documentazione Archivio Flamigni; i docenti e i ricercatori del Disucom dell’Università della Tuscia Giovanni Fiorentino, Giovanna Tosatti, Matteo Sanfilippo, Mario Pireddu, Giacomo Nencioni, Ilenia Imperi, Gilda Nicolai, Raffaello Doro e Agnese Bertolotti.

Una giornata di confronto e analisi su uno dei momenti più oscuri e tragici della storia dell’Italia repubblicana, con focus e ricerche originali relative ai media e alle produzioni che a vario titolo si sono occupati della vicenda Moro, come caso e come evento che è andato ri-definendosi e ri-mediandosi ogni volta, nel corso degli anni, fino ad oggi.

Materiali d’archivio, fotografia, stampa, cinema, televisione, radio, teatro, fino alla rete e ai social media: una panoramica ampia che si apre su quei 55 giorni del 1978 e si spinge oltre, attraversando quattro decenni, raccontando, rappresentando e ricostruendo l’evento che ha sconvolto il nostro Paese e segnato la sua storia.

Nell’ambito del convegno sarà presentato anche il nuovo sistema informatico per l’accesso alla documentazione sulle stragi, secondo quanto previsto dalla Direttiva Renzi.

Info: http://www.memoria.san.beniculturali.it/web/memoria/news/dettaglio-news?p_p_state=normal&viewMode=normal&p_p_lifecycle=1&p_p_id=56_INSTANCE_nK42&groupId=11601&articleId=645076

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link