NEWS

Ilaria Alpi e Miran Hrovatin: vogliamo verità e giustizia

Comitato di Redazione del Tg3 il . Informazione

ilaria e miranUna pagina di Facebook dedicata all’inviata del Tg3 Ilaria Alpi e al telecineoperatore Miran Hrovatin:è una delle iniziative presentate nel 24° anniversario dell’agguato compiuto  il 20 marzo del 1994 a Mogadiscio, in Somalia. un delitto deciso per  fermare l’inchiesta che Ilaria stava conducendo sui traffici di rifiuti, di armi e sugli  interessi inconfessabili che li muovono.

La pagina Facebook nasce dalla volontà del Comitato di Redazione del Tg3 e di Libera Informazione di continuare a chiedere verità e giustizia per Ilaria e Miran, che le istituzioni non interrompano e, anzi, riprendano con decisione la ricerca per scoprire motivazioni, obiettivi e mandanti del duplice omicidio.

Il Comitato di Redazione del Tg3 e Libera Informazione, si battono  per il diritto dei cittadini ad una informazione  libera, trasparente, capace di andare in profondità. E questo vale naturalmente anche per il  caso dei nostri colleghi Ilaria e Miran.

I giornalisti del Tg3 e Libera Informazione, con la Federazione Nazionale della Stampa e il sindacato dei giornalisti della Rai, l’Usigrai,  chiedono  non solo che vengano individuati mandanti e killer,  ma anche i nomi di chi ha voluto e gestito l’articolata azione di inquinamento delle prove e dei fatti che ha segnato questa vicenda. Una manovra di depistaggio durata per oltre 20 anni che non è un’invenzione giornalistica o pura dietrologia, ma verità processuale.Ci sono elementi precisi che emergono dalla sentenza della Corte d’Appello di Perugia che ha assolto il somalo Hashi Omar Hassan, un innocente rimasto in carcere per 16 anni, accusato da  un falso testimone di essere un componente del commando entrato in azione a Mogadiscio.

La sentenza di Perugia ha portato alla luce un disegno volto a nascondere gli elementi raccolti da Ilaria con il suo lavoro. Sono necessarie e possibili nuove attività di indagine, non solo sul versante giudiziario ma anche attraverso una nuova commissione parlamentare che segua le tracce,raccolga  i numerosi spunti investigativi offerti dal lavoro della Commissione di Inchiesta sul Ciclo Illegale dei Rifiuti e dai documenti che sono stati desecretati negli ultimi anni.

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link