NEWS

Scomparso Albino Longhi, salutiamo il nostro primo presidente di giuria

Premio Morrione il . Informazione

longhiSalutiamo Albingo Longhi, grande giornalista e nostro primo presidente di giuria.

È stato sin dalla nascita del nostro premio un presidente e un giurato attento e scrupoloso, compito svolto con grande entusiasmo e impegno nonostante la salute già cagionevole.

Ha sempre dimostrato un profondo rispetto e una grande sensibilità nei confronti dei giovani giornalisti che ogni anno partecipano al nostro concorso. Nella scelta dei finalisti, riconosceva il grande rischio di non far emergere, mettendo in un angolo, giovani autori e progetti di inchiesta che avrebbero meritato invece di essere realizzati. Durante le prima conferenza  di presentazione del nostro premio affermò che se fosse stato ancora un direttore di tg avrebbe cercato di “arruolare” tutti i candidati per costruire una task force che girasse il nostro paese per raccontare l’Italia vera, proprio come aveva fatto Roberto Morrione.

Condivideva con Roberto Morrione, di cui era stato direttore nella redazione del tg1, il dovere di rispettare il diritto delle persone ad una informazione di verità e la volontà di incoraggiare i giovani autori del giornalismo investigativo.

Nel salutarlo vogliamo citare una frase di Enzo Biagi che lui e Roberto Morrione avevano usato spesso nel loro impegno quotidiano nel servizio pubblico del tg1: “sul terreno dell’informazione televisiva vincerà chi racconterà ogni giorno una verità in più.”

Grazie Albino per essere stato con noi e ti promettiamo di far tesoro di questo ammonimento prezioso.

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link