NEWS

“Notizie da paura”, il 7 dicembre a Montecitorio

Fnsi il . Brevi

notizie da pauraQuanto e come i media italiani hanno raccontato le migrazioni e le minoranze nel 2017? In che modo tale narrativa ha influenzato la percezione di lettori e ascoltatori? Il giornalismo ha contribuito a contrastare o a promuovere i discorsi d’odio? Appuntamento alle 11 nella sala “Aldo Moro”.

Giovedì 7 dicembre 2017, alle 11, la sala ‘Aldo Moro’ della Camera dei deputati ospita la presentazione del quinto rapporto annuale su media e immigrazione di Carta di Roma dal titolo  “Notizie da paura”. Quanto e come i media italiani hanno raccontato le migrazioni e le minoranze nel 2017? In che modo tale narrativa ha influenzato la percezione di lettori e ascoltatori? Il giornalismo ha contribuito a contrastare o a promuovere i discorsi d’odio? Questi gli interrogativi ai quali il rapporto, curato dall’Associazione Carta di Roma assieme all’Osservatorio di Pavia e in collaborazione con l’Osservatorio europeo per la sicurezza, proverà rispondere.

A presentare le tendenze rilevate e a confrontarsi su di esse saranno, Giovanni Maria Bellu, presidente dell’Associazione Carta di Roma; Ilvo Diamanti, professore presso l’Università di Urbino e direttore di Demos; Paola Barretta, ricercatrice senior presso l’Osservatorio di Pavia; Corrado Augias, giornalista e scrittore; i commissari dell’AgCom Mario Morcellini e Antonio Nicita; Vincenzo Morgante, direttore TgR.

“Notizie da paura” è composto da 3 sezioni: analisi della carta stampata nazionale e locale; analisi dei telegiornali nazionali prime time (Rai, Mediaset, La7);  programmi di informazione e di infotainment.

Attraverso dati e casi di studio – anticipano i promotori – sono tracciate le principali tendenze del racconto di un anno in cui l’immigrazione è stata al centro del dibattito istituzionale e politico: dal costante confronto interno e internazionale sulla gestione dei flussi migratori, all’aumento dei toni allarmisti e ansiogeni e alla discriminazione; sino a una criminalizzazione degli attori protagonisti nella solidarietà.

Federazione Nazionale della Stampa Italiana

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link