NEWS

Cinemovel, ultimi giorni per candidarsi ad Artists@Work

Cinemovel Foundation il . Senza categoria

OlivieroArtists@Work cerca 20 film-maker e 20 fumettisti e illustratori per raccontare i cambiamenti sociali che attraversano l’Europa. Artists@Work: scade il 22 novembre la call internazionale.

Artists@Work, progetto artistico dedicato a raccontare i cambiamenti sociali che attraversano l’Europa, offre la possibilità a 120 artisti di partecipare a un percorso formativo gratuito in tre Paesi, in Italia con i corsi dedicati a Audiovisivo e Fumetto, in Francia con Fotografia e Audiovisivo, in Bosnia ed Erzegovina con Fumetto e Fotografia.

I lavori realizzati durante il percorso formativo (tre workshop di cinque giorni ciascuno, a Bologna, e un’attività di mentoring a distanza) saranno presentati in anteprima al festival di Internazionale a Ferrara nel 2018 e diffusi in Italia, Francia e Bosnia ed Erzegovina, attraverso una campagna di comunicazione internazionale promossa dai partner all’interno delle proprie iniziative e network.

In Italia saranno Bruno Oliviero e Pietro Scarnera, con la squadra di Cinemovel Foundation, a guidare 20 filmmaker e 20 fumettisti e illustratori alla scoperta di nuove forme di narrazione.

 Bruno Oliviero ha fatto e continua a fare documentari, tra cui “Odessa”, con Leonardo Di Costanzo, “Napoli Piazza Municipio” e “MM – Milano Mafia”, con Gianni Barbacetto, e ha diretto film di finzione, quali “La Variabile Umana” e “Nato a Casal di Principe”, presentato all’ultimo Festival di Venezia. Artists@Work rappresenta per il regista un’occasione per “trovare un nuovo spazio all’antica pratica di scambiare esperienze umane attraverso il cinema”. Accompagnando i 20 film-maker nella realizzazione di opere audiovisive inedite, “mi aspetto di scoprire e di aiutare ad esprimersi 20 nuovi sguardi sul mondo, lontani da tutto ciò che conosco. Questo mi piacerebbe un sacco che accadesse.”

Con un passato da giornalista, Pietro Scarnera esordisce nel mondo del fumetto nel 2009, vincendo il concorso Komikazen con l’idea per il graphic novel “Diario di un addio”. Nel 2014 ha pubblicato “Una stella tranquilla – Ritratto sentimentale di Primo Levi” per Comma 22 ed è tra i fondatori di Graphic News. “Ormai il fumetto ha dimostrato di essere in grado di raccontare qualsiasi argomento, anzi si è rivelato particolarmente efficace se applicato a temi impegnativi”. Questo è ciò che faranno i 20 fumettisti nell’ambito di Artists@Work insieme a Scarnera, che ricorda “Non è necessario essere dei mostri del disegno per fare fumetti (anche se questo non vuol dire non avere un proprio stile). È più importante avere una storia da raccontare.”

Artists@Work. Creativity for Justice and Fairness in Europe è cofinanziato dall’Unione Europea, promosso da Fondazione Unipolis in qualità di capofila, con la partnership di Cinemovel Foundation, Libera Associazioni, nomi, numeri contro le mafieAteliers VaranTuzlanska Amica.

La proposta è stata candidata al bando 2016 di Europa Creativa dedicato a progetti di cooperazione: su 584 le application ricevute, 81 sono state quelle selezionate dalla Commissione Europea. Per le modalità di adesione e selezione: www.cinemovel.tv, www.fondazioneunipolis.org, www.libera.it. Invio delle candidature a candidature@cinemovel.tv entro il 22 novembre.

La partecipazione è gratuita.

Per informazioni: Fondazione Unipolis
Roberta Franceschinelli | 051 6437610, roberta.franceschinelli@fondazioneunipolis.orgwww.fondazioneunipolis.org
Cinemovel Foundation
Enzo Bevar | 393.4053112, candidature@cinemovel.tv  – www.cinemovel.tv
Libera. Associazioni, nomi, numeri contro le mafie
Peppe Ruggero |335 5966624,  ufficiostampa@libera.it

I partner

Fondazione Unipolis, Italia, capo progetto
Unipolis è la fondazione d’impresa del Gruppo Unipol. Persegue senza scopo di lucro obiettivi di crescita culturale, sociale e civile delle persone e della comunità, con una particolare attenzione alle nuove generazioni. Cultura, Ricerca, Sicurezza e Legalità, Solidarietà rappresentano gli ambiti fondamentali di intervento, sia attraverso progetti diretti e in partnership con altri soggetti attivi nella comunità che mediante l’erogazione di risorse economiche per interventi sociali.

Cinemovel Foundation, Italia
Cinemovel è un progetto culturale innovativo dedicato al cinema e alle potenzialità comunicative che il mezzo audiovisivo è in grado di sviluppare. La Fondazione opera attraverso i valori di identità sociale, solidarietà, dinamicità e innovazione tecnologica, nella convinzione che esiste un nesso inscindibile tra la democratizzazione dei paesi e l’accesso alla cultura e alle nuove tecnologie, che facilitano lo scambio di saperi e mestieri, l’accesso all’informazione e una più equa distribuzione delle risorse intellettuali e materiali.

Libera. Associazioni, nomi, numeri contro le mafie, Italia
Libera è una rete di associazioni, cooperative sociali, movimenti e gruppi, scuole, sindacati, cittadini – nata nel 1995: “contro” le mafie, la corruzione, i fenomeni di criminalità e chi li alimenta, e “per” la giustizia sociale, la ricerca della verità, la tutela dei diritti, una politica trasparente, una legalità democratica fondata sull’uguaglianza, una memoria viva e condivisa. Le mafie e la corruzione sono un problema non solo criminale, ma sociale e culturale, da affrontare.

Les Ateliers Varan, Francia
Storica scuola e centro formativo riconosciuto per il documentario, promuove workshops in Francia e all’estero, con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo sociale e culturale dei paesi in cui opera.

Tuzlanska Amica, Bosnia ed Erzegovina
Tuzlanska Amica sviluppa promuove la solidarietà e la cooperazione tra i cittadini, con particolare attenzione ai combattono l’intolleranza e l’esclusione sociale, attraverso attività culturali e creative.

Intervista Bruno Oliviero

Intervista Pietro Scarnera

Aperta la call italiana di Artist@Work di Cinemovel

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link