NEWS

Non saremo confusi per sempre

il . Recensioni

non-saremo-confusi-per-sempre1978, Isola di Cavallo: un ragazzo viene colpito dallo sparo di un fucile. 1981, Vermicino: un bimbo sparisce in un pozzo. 1992, Lecco: una giovane donna sbanda con la macchina e cade in coma irreversibile.
1996, San Giuseppe Jato: un adolescente viene giustiziato e sciolto nell’acido per vendetta. 2005, Ferrara: un diciottenne viene pestato dalla polizia.
Sono storie italiane. Fatti nudi, «in apparenza minori, che finiscono spesso per graffiare, come un pennello troppo duro, la coscienza di un paese».
Ma sono anche attimi che la cronaca ha reso per sempre immobili, e la letteratura può invece ripensare, rianimare, riattivare. Nascono così i cinque movimenti di questo libro.
Una fiaba contemporanea che racconta di vittime giovani e svolte inattese, di meraviglia, riti di passaggio ed epifanie luminose.

Il racconto Un cavaliere Bianco, inserito nel libro Non saremo confusi per sempre, ha ispirato il film Sicilian Ghost Story, che aprirà la «Semaine de la Critique» del festival del cinema di Cannes 2017.

Il 18 maggio è uscito nelle sale cinematografiche Sicilian Ghost Story dei registi palermitani Fabio Grassadonia e Antonio Piazza. Il film, ispirato al racconto Un cavaliere bianco di Marco Mancassola – contenuto in Non saremo confusi per sempre – ha aperto la «Semaine de la Critique» del festival del cinema di Cannes 2017. È la prima volta per un’opera italiana.

Charles Tesson, direttore della «Semaine de la Critique», ha definito il film «incredibile, un incrocio di generi diversi, che combina sguardo politico, fantasia e storia d’amore, con potente maestria».
La commistione di generi caratterizza anche il racconto di Mancassola: una ragazzina, Silvia (che nel film sarà Luna, interpretata dalla tredicenne Julia Jedlikowska) non accetta la scomparsa del suo compagno di classe di cui è innamorata. È sparito, rapito dalle cosche per punire il padre, «Mezzonaso», che ha parlato con la polizia, infrangendo il patto dell’omertà. A scuola rimangono un banco vuoto e un’amica che non dimentica e non trova risposte ma solo il silenzio degli adulti. Si avvia a vivere, senza saperlo, una storia difficile fatta di tormenti e di dolore. Il rifiuto della morte è talmente potente che la protagonista si inabissa in un mondo fatto di fumetti e solitudine, dove fantasia e realtà si mescolano con la paura dell’abbandono e della verità.

Sicilian Ghost Story, che aveva già vinto il prestigioso Sundance Film Festival 2016 proprio per la miglior sceneggiatura, ha preso spunto e riadattato cinematograficamente le pagine del libro, ed il risultato è un film che, ancora prima di uscire, sta già riscuotendo molti successi e riconoscimenti.

Non saremo confusi per sempre
di Marco Mancassola
Collana I Coralli
Giulio Einaudi Editore, 2011
pp. 146
€ 16,00
ISBN 9788806206864

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link