NEWS

Chiara fama? Sì, Orioles è chiaramente antimafioso

Luca Salici il . Senza categoria

orioles-pensioneAnche il mondo accademico e della ricerca sul fenomeno mafioso si augura che venga riconosciuta al più presto la legge Bacchelli per il giornalista antimafia Riccardo Orioles, fondatore de I Siciliani insieme a Giuseppe Fava.
“Il giornalista di Milazzo merita i benefici di questa legge. La sua chiara fama non deriva da una cattedra universitaria o dall’aver diretto un giornale. Né dall’aver pubblicato un libro con una importante casa editrice. La sua chiara fama è sancita dal suo impegno antimafioso quotidiano, nei quartieri, nelle periferie, nelle scuole. Da quarant’anni fare antimafia sociale significa soprattutto lavorare in rete e far circolare la cultura dei diritti per sottrarre spazi alle economie mafiose diffuse nei territori. Orioles ha “illustrato la patria” (come previsto dalla legge 8 agosto 1985, n. 440) in questo modo, formando generazioni di giornalisti e di attivisti antimafia. Oggi che si trova in difficoltà, lo Stato deve fare qualcosa per lui”, affermano i primi firmatari Enzo Ciconte, Rocco Sciarrone, Nando Dalla Chiesa, Larco (Laboratorio di analisi e ricerca sulla criminalità organizzata), Dipartimento di Culture, Politica e Società, Università di Torino, Gianni Belloni, Luciano Brancaccio, Sandro Busso, Graziana Corica, Joselle Dagnes, Rosa Di Gioia, Davide Donatiello, Vittorio Martone, Vittorio Mete, Valentina Moiso, Davide Pellegrino, Attilio Scaglione, Luca Storti, Antonio Vesco.
In attesa che il valore intellettuale e la chiara fama di Riccardo Orioles siano riconosciute a livello burocratico e che le istituzioni formalizzino ciò che gli spetta di diritto, è possibile sostenere la campagna #MandiamoInPensioneOrioles sulla piattaforma Worth Wearing: https://worthwearing.org/store/una-pensione-da-giornalista-per-riccardo-orioles attraverso l’acquisto di T-shirt, shopper, tazze e taccuini disegnate dagli artisti Mauro Biani, Lobo, Manlio Truscia, Marco Pinna e Luca Ferrara.

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link