NEWS

“Non uccidiamoli una seconda volta”

di redazione il . Senza categoria, Toscana

“Siamo a Firenze, città  del Rinascimento, e siamo qui anche perche’ serve un rinascimento etico e sociale. Mi auguro un rinascimento politico. Soprattutto un rinascimento delle nostre coscienze. Il cambiamento – ha bisogno di ciascuno di noi. Cosi oggi Luigi Ciotti daFirenze, dopo il lungo abbraccio dei 150mila, giunti da tutta Italia, per marciare accanto ai familiari delle vittime di mafia e rinnovare impegno contro mafie e corruzione. “Non uccidiamoli una seconda volta, non uccidiamoli con la ritualita’, non uccidiamoli con la mafiosita’ che puo’ annidarsi in ognuno di noi, nelle coscienze addormentate o addomesticate” – ha aggiunto Ciotti. Dalle responsabilità della politica, alla quotidianità dell’impegno antimafia, alla necessità di una più incisiva azione antimafia, a seguire alcuni passaggi dell’intervento di Luigi Ciotti.

 

 

 

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link