NEWS

Proibizionismo droghe. Procuratore Macri’ risponde polemiche e precisa

Fonte: dorghe.aduc.it il . Marche

‘Devo rilevare che nessuna delle reazioni ha dato una risposta nel merito alla mia analisi sui temi del proibizionismo e della mafia. In linea generale le risposte si sono limitate ad insulti, che rivelano solamente la mancanza di argomenti validi’. Lo ha detto Vincenzo Macri’, ex Procuratore Aggiunto Antimafia, oggi Procuratore Generale della Corte di Appello di Ancona, intervenendo in merito alle polemiche suscitate dalle sue dichiarazioni a KlausCondicio, il talk show di Klaus Davi.
‘Per quanto riguarda il tema del proibizionismo – ha aggiunto Macri’ – voglio ribadire, come ho detto piu’ volte nel corso dell’intervista, che non ho soluzioni da offrire e dunque non e’ vero che intendo proporre la liberalizzazione dell’uso delle sostanze stupefacenti in quanto le soluzioni appartengono alla responsabilita’ della politica.

Mi sono limitato, come magistrato con lunga esperienza in materia, ad indicare gli effetti devastanti sul piano del rafforzamento delle organizzazioni criminali e dell’economia di interi Paesi, prodotti dal proibizionismo in materia di droga, invitando ad avviare sul tema una discussione pacata e razionale, senza tabu’ e senza pregiudizi di alcun genere. Se la classe politica non intende accettare l’invito, e’ libera di farlo, ma ritengo che i problemi che ho esposto si aggraveranno sempre di piu’ se si continuera’ su questa strada’.

In merito alla polemica con la Lega, il Procuratore generale di Ancona ha detto che ‘che non vi e’ una sola parola da me pronunciata che possa giustificare le espressioni ingiuriose dei leghisti. Ho detto solo, e lo ribadisco, che la ‘ndrangheta, come peraltro Cosa Nostra, e’ interessata alla prospettiva separatista, come risulta da una ricca documentazione al riguardo, e non escludo che abbia sostenuto elettoralmente la Lega nelle regioni del Nord proprio nella prospettiva di un separatismo, utile alle aspirazioni delle mafie. Non ho mai detto che la Lega ha richiesto tale appoggio’.

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link