NEWS

Solidarietà dell’Agesci a don Cozzi

Di Agesci Potenza il . Basilicata



org 3.0 (Linux)”>



Pubblichiamo i seguito
la lettera di sostegno a don Marcello da parte delle Comunità capi
dell’Agesci Potenza 1 e Potenza 2

Di fronte alla campagna
mediatica volta a screditare l’operato di don Marcello Cozzi,
Coordinatore Regionale di Libera Basilicata, noi Capi educatori dei
Gruppi Scout Potenza 1 e Potenza 2, sentiamo il dovere di esprimergli
pubblicamente la nostra solidarietà per il difficile momento che sta
vivendo, nonché il nostro sincero ringraziamento per il costante
impegno che quotidianamente profonde a favore degli ultimi e della
legalità: uno sforzo immane che, pur essendo impensabile sia immune
da rilievi critici, meriterebbe comprensione, collaborazione e
sinergie piuttosto che censure le quali, oltre ad essere del tutto
ingenerose, appaiono destinate a suonare come forma autentica di
delegittimazione che inevitabilmente si traduce in isolamento o,
quantomeno, ne è la premessa. Ed isolamento significa esposizione a
chi ti vuole fermare, uccidere, cancellare, significa rimanere nudo,
diventare bersaglio facile.

Giovanni Falcone lo aveva
detto: “Si muore generalmente perché si è soli […] perché
si è privi di sostegno
”. Le organizzazioni criminali, infatti,
hanno timore e diventano più deboli quando vedono che la gente, in
massa, reagisce, non si piega, accompagna e sostiene chi ha il
coraggio di combattere e denunciare. Ma la gente da sola non basta,
perché per prime devono essere le Istituzioni tutte a proteggere e
sostenere chiunque si batte per la legalità: magistrati, forze
dell’ordine, semplici cittadini, sindacalisti, giornalisti o
sacerdoti.

Esprimiamo, dunque, a don
Marcello Cozzi il nostro sostegno e la nostra immutata stima perché
egli – come don Tonino Bello – non solo alla stola ama accostare il
grembiule: “...unico paramento sacerdotale registrato dal
vangelo
”, ma sempre come il Vescovo di Molfetta, affianca la
vicinanza agli ultimi con la coraggiosa denuncia delle ingiustizie e
dei soprusi, auspicando un’educazione dei cristiani al coraggio
politico della giustizia e della solidarietà.

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link