NEWS

‘ndrangheta Milano: investigatori, rapporti arrestati-politici

Da AGI il . Lombardia

Sono emerse delle frequentazioni
ripetute fra il capo del sodalizio criminale smantellato in
Lombardia e un esponente del Popolo della Liberta’ di
Buccinasco, provincia di Milano. E’ quanto ha dichiarato
Francesco Messina, capo della Squadra mobile di Milano, durante
la conferenza stampa organizzata in seguito agli arresti di 15
uomini accusati di associazione a delinquere finalizzata alla
truffa a banche. “Sono frequentazioni preoccupanti – ha detto
Messina – noi e la magistratura stiamo vagliando le loro
posizioni”. Fra queste c’e’ anche quella di un notaio. Secondo
quanto ricostruito dagli investigatori, il gruppo era riuscito
ad ottenere mutui per un totale di 400mila euro per l’acquisto
di case che ne valevano molto meno. Gli agenti della squadra
Criminalita’ Organizzata diretta da Jose’ Maria Falcicchia,
hanno accertato che parte di queste somme venivano spedite in
Calabria. A capo del gruppo c’era, secondo le accuse, Giuseppe
Pangallo, 29 anni legato a doppio filo al clan di Plati’
Papalia-Barbaro.

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link