NEWS

Ambiente: Giannutri, discarica abusiva nel fondale marino

Da AGI il . Toscana

Una vera e propria
discarica abusiva nel fondale marino dell’isola di Giannutri.
 
L’ha scoperta la Guardia Costiera di Porto Santo Stefano. In
particolare sul fondale di Cala dello Scoglio, e’ stata
rinvenuta una grande quantita’ di rifiuti, inerti e metallici,
presumibilmente riconducibile alla dismissione di un cantiere
edile, con la presenza di grandi quantita’ di materiale ferroso
e rifiuti di ogni genere. L’operazione di polizia giudiziaria
e’ stata portata a termine su ordine del Comando Generale delle
Capitanerie di porto, con il reparto operativo della Direzione
Marittima di Livorno, nell’ambito della protezione e
sorveglianza dell’ambiente marino dagli illeciti in materia di
inquinamento e smaltimento dei rifiuti. Per questo motivo e’
stato adoperato anche il telerilevamento satellitare, che ha
permesso la mappatura aerea, per verificare la presenza di
materiale inquinante e delineare un quadro di insieme dello
stato degli ecosistemi marino e costiero delle isole
dell’Arcipelago Toscano. I risultati saranno consegnati al
Ministero dell’Ambiente. Nel corso delle operazioni e’ stata
anche recuperata la carcassa di un delfino, successivamente
consegnata al personale dell’Istituto Zoo-profilattico di
Grosseto per gli accertamenti del caso ed il successivo
smaltimento a cura del Comune di Monte Argentario.

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link