NEWS

Don Cozzi: «Rispondiamo coi fatti»
Solidarietà al prete lucano dopo le minacce

Di redazione il . Basilicata

Don Marcello Cozzi, dopo le intimidazioni subite tramite una lettera corredata due proiettili, continua sulla sua strada. «Mentre noi portiamo le nostre facce in piazza, cosi’ come abbiamo fatto con la manifestazione a Rionero in Vulture  il 9 ottobre loro continuano a nasconderle anche dietro gesti come questi» ha dichiarato il sacerdote lucano.
La redazione di Libera Informazione esprime solidarietà a don Marcello che ha ribadito la necessità di rispondere a questi gesti con i fatti: «Incontri in consigli comunali aperti e domani la carovana antimafia: questi i nostri più imminenti appuntamenti. Rispondere con i fatti e le piccole azioni che quotidianamente e silenziosamente portiamo
 avanti come Libera».

Trackback dal tuo sito.

Premio Morrione

Premio Morrione Finanzia la realizzazione di progetti di video inchieste su temi di cronaca nazionale e internazionale. Si rivolge a giovani giornalisti, free lance, studenti e volontari dell’informazione.

leggi

Narcomafie

La rivista, realizzata in collaborazione con l’associazione Libera, è stata fondata nel febbraio del 1993, all’indomani delle stragi di Capaci e di via D’Amelio

Vai

Articolo 21

Articolo 21: giornalisti, giuristi, economisti che si propongono di promuovere il principio della libertà di manifestazione del pensiero (oggetto dell’Articolo 21 della Costituzione italiana da cui il nome).

Vai

I link